sabato, luglio 15, 2006

BORN SOMEWHERE - Francesco Zizola, Museo di Roma in Trastevere,
P.zza S. Egidio 1b www2comune.roma.it/museodiroma.trastevere 10-20 5.50€
Trovandomi ieri dalle parti di trastevere in largo anticipo, ne ho approfittato per andare a vedere una mostra di fotografia di cui avevo sentito parlare, quella appunto di Francesco Zizola intitolata "Born somewhere". L'autore è un fotografo famoso, già vincitore di parecchi World Photo Press Award, che racconta attraverso 90 fotogradie le condizioni di vita (solitamente pessime) di bambini di 30 diversi paesi. Alcuni sono paesi in guerra come l'Angola o il Kossovo, altri sono luoghi dove il lavoro minorile viene considerato ottimale da parte di molte multinazionali, incluse quelle italiane, altri ancora sono i cosidetti paesi industrializzati occidentali dove vediamo sfilate di bellezza la cui età media delle candidate è 3 anni.
E' una mostra per stomaci pelosi, molto pelosi, comunque le foto sono bellissime.
C'è anche una poesia che corre lungo il muro, sui cento modi di vedere il mondo dei bambini, struggente.
Al piano di sopra, e per lo stesso biglietto si trova invece un'altra mostra fotografica di altro genere, ma anche questa particolare, vi sono ritratte le donne di trastevere negli anni 71-72 immortalate da Emilio Gentilini. Donne di tutte le età, minigonne e parannanze, cappelli e carbone, serve per rimettersi il cuore in pace dopo la mostra al piano di sotto.
Se vi trovate da quelle parti ve le consiglio proprio.
Posta un commento