domenica, marzo 04, 2007

Sandrone Dazieri "E' stato un attimo" Mondadori

Dall'ultima recensione su Dazieri (,http://libritudine.blogspot.com/2006/06/sandrone-dazieri-e-tutta-la-serie-del.html) mi ero ripromessa di non comprare più nessun suo libro, a causa della sua chiamiamola, leggera incazzosità, infatti me lo sono fatto regalare.

Questo romanzo non vede il solito Gorilla come protagonista principale, ma ritroviamo alcuni suoi amici come Valentina, l'Elefante e Mirko, oltre che una Milano, che ormai da bere ha veramente poco...

Santo si sveglia per terra nel bagno de "La scala" e si è perso gli ultimi 15 anni, cioè dal 1991 al 2006, probabilmente i più pieni degli ultimi 50, se escludiamo che uno perde la memoria con Bush e si ritrova con Bush, entrambi impegnati in una guerra del golfo, è proprio vero che l'erba cattiva non muore mai..

La storia si complica quando, da piccolo trafficante che era, il protagonista si ritrova coinvolto con la gente che conta e che tra l'altro ha avuto la pessima idea di farsi ammazzare mentre lui non aveva un alibi, oltre al fatto di non ricordarselo.

Tra varie donne e situazioni paradossali, la storia si legge in un attimo e non è scontata come potrebbe farci credere l'autore all'inizio, anche se l'argomento dell'amnesia non è proprio una novità, ma lo posso scrivere perchè lui (http://www.sandronedazieri.it/index.html) ha smesso di leggerci, così non si arrabbia.

Mi chiedo solo se il gorilla tornerà o questo sarà il primo di una lunga serie di romanzi che non vedrà più al lavoro il detective schizofrenico, se avete dei dubbi anche voi potete chiederglielo : http://www.myspace.com/dazieri
P.S. Tanti auguri principessina, li hai visti i flaminghi?
Posta un commento