giovedì, agosto 14, 2008

Ricordarsi di annaffiare - Caraserena - Parco della musica

Facile imbattersi in un gruppo per caso. Una serata fredda e un locale vicino e il gioco è fatto.
Meno semplice è restarne colpiti, tanto da volere sapere di più sugli artisti, seguirli e dopo mesi, avere per le mani il loro disco che non stanca e che non smette di girare nel lettore.

I Caraserena sono una formazione romana nata "in un pigro pomeriggio di settembre"."Messi da parte i tormenti jazzistici dei fratelli Trentalance e le efferatezze melodico-armoniche dei cugini Andreozzi è la “canzone” a offrirsi come nuova destinazione. Completate (con stupita naturalezza) le prime composizioni, anche la band che le dovrà suonare inizia a prendere forma, e dopo il passaggio e la collaborazione di diversi musicisti si forma il sestetto definitivo che avvia un’intensa attività live." Premi, riconoscimenti e concerti, concerti, concerti, per arrivare poi al sognato e sudato album, uscito questo aprile.

Sonorità morbide e quanto più varie, dalle radici classiche e jazzistiche e testi che oscillano tra il più profondo quotidiano e il surreale, poetici e belli. Il cd è in vendita presso le librerie Feltrinelli, ovviamente in Auditorium, su IBS.
Loro non sono in vendita, ma suonano il 19 cm a Ravello. Se potete passate di li', altrimenti aspettateli di nuovo a Roma.
Che ne vale la pena.
Posta un commento