mercoledì, marzo 28, 2007

Sophie Kinsella "Shopaholic & Baby" Bantam Press 15.95 €

Eccoci qua a parlare di un libro che i nostri detrattori apprezzeranno in quanto decisamente frivolo, ma...come si dice Il faut cultiver notre jardin e andiamo avanti.
Quinto della serie che vede protagonista uno dei miei idoli di carta, la shopping-dipendente Becky Brandon (nèe Bloomwood) ora in attesa del primo figlio dal suo grande amore, nonchè attuale marito, Luke.
Tutto si complica quando, tra vari fraintendimenti, veri o voluti, Becky assume investigatori privati per indagare su una supposta relazione extra-coniugale del marito e si trova di fronte alla sua rivale, nonchè ostetrica, che gli vuole rubare il marito con messaggi in latino e presunti ritrovi tra amici. Il libro è divertente come gli altri e si snoda tra grandi magazzini, scarpe introvabili e scelte economiche quantomeno bizzarre, ma sicuramente piacevole se vi piace il genere che a quanto pare tira, perchè questa serie ha venduto molti libri in giro per l'occidente.
Ultimamente si è svolto un dibattito, iniziato da Savater sulle pagine de "El Pais" e continuato grazie alla traduzione de "La Stampa" e che potete trovare qui: http://letteratitudine.blog.kataweb.it/letteratitudine/2007/03/il_successo_edi.html
Così, se ritenete che leggiamo porcate potete parlarne direttamente con Maugeri ed evitare di passare di qua, perchè noi lo sappiamo già.
Buona lettura, la traduzione italiana dovrebbe arrivare verso maggio/giugno.
Posta un commento