martedì, giugno 25, 2019

Review: Unleashed

Unleashed Unleashed by Diana Palmer
My rating: 1 of 5 stars

This book was more a republican rant about guns and climate change and sex before marriage and Church than a romance. I think I will never read again a book written by Diana Palmer.

Questo libro é stato piú uno sfogo di una repubblicana convinta (niente sesso prima del matrimonio e la domenica tutti a messa con la pistola e soprattutto non c'é nessun cambiamento climatico in corso) che una storia d'amore. Non credo leggeró mai piú niente scritto da Diana Palmer.

THANKS NETGALLEY FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: Control Freak

Control Freak Control Freak by Brianna Hale
My rating: 2 of 5 stars

Is it clear now that after 2 books by Mrs. Hale with the same Leitmotiv, I have daddy issues, but that said, I think she did her homework in regard of anorexia. Still no my cup of tea but at last she didn't underestimate the problem.

Ormai mi é chiaro che dopo due libri della Sig.ra Hale con lo stesso Leitmotiv, io ho problemi con la figura genitoriale, specialmente nel contesto in cui la usa lei, ma a parte questo, devo dire che tutto sommato prima di scrivere di anoressia si é informata parecchio e non l'ha sottovalutata né trattata in modo superficiale. Comunque non é il mio genere....

THANKS NETGALLEY FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: Murder in the Crooked House

Murder in the Crooked House Murder in the Crooked House by Sōji Shimada
My rating: 3 of 5 stars

This is the second book that I read from this Japanese author and even if the style remains the same, I think that the big difference between the two books is made by the translations. I do not think that this book is worse that the previous one, but the translator of the first one didn't reduce the crime to a kindergarten story, even if nobody (sane) would read this story to children. I hope that if Puskin is going to translate all the books of this author, they will go back to the first translator.

Questo é il secondo libro di questo autore giapponese che leggo, e secondo me la differenza sostanziale tra i due, la fa la traduzione. Per quanto lo stile dell'autore resti piuttosto visibile, il secondo romanzo sembra un libro di storie da leggere ai bambini dell'asilo, per quanto nessuna persona sana di mente considererebbe questa storia materiale per bambini. Mi auguro davvero che se la Puskin abbia intenzione di tradurre tutti i romanzi di questo autore, lo faccia fare al primo traduttore.

THANKS EDELWEISS FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

lunedì, giugno 24, 2019

Review: Caderno de Memórias Coloniais

Caderno de Memórias Coloniais Caderno de Memórias Coloniais by Isabela Figueiredo
My rating: 3 of 5 stars

Meu pobre português provavelmente não me permitiu apreciar completamente este livro, no qual uma mulher adulta conta sobre sua infância em Moçambique. O pai é um colonialista com todas as armadilhas e, portanto, racista, mas ela aceitará isso apenas com o passar do tempo. Um livro que é uma espécie de terapia.

Il mio portoghese scarso, non mi ha probabilmente permesso di apprezzare appieno questo libro, in cui una donna adulta racconta della sua infanzia in Mozambico. Il padre é un colonialista con tutti i crismi e quindi razzista, ma lei questo lo accetterá solo con il passare del tempo. Un libro che é una specie di terapia.



View all my reviews

domenica, giugno 23, 2019

In un giorno di pioggia by Raymond Chandler, Attilio Veraldi (Translator)

In un giorno di pioggiaIn un giorno di pioggia by Raymond Chandler
My rating: 3 of 5 stars

Raymond Chandler, che non ritengo abbia bisogno poi di cosí lunghe presentazioni, diciamo solo che assieme a Dashiel Hammett ha perfezionato quello che ormai da tanto viene chiamato il genere Hard Boiled, un poliziesco "non per signorine" dove il sesso e la violenza non vengono sfumati, ma raccontati. Niente di che, parliamo sempre degli anni 30/40, in confrontoa quello che si legge oggi sembra quasi che lo stile cosí noir sia una parodia di se stesso.
Raymond Chandler ha scritto un personaggio indimenticabile ed é il detective privato Philip Marlowe, rude, spiccio, con il fedora e l'impermeabile, sempre con un piede nella malavita e uno nella sede della polizia dove vanta, in entrambi i posti, amici e nemici.

Stavolta Marlowe é alle prese, come spesso accade, con dei ricatti che hanno al centro delle donne belle, ma immensamente stupide, che vanno salvate principalmente da loro stesse. Intorno alla signorina in questione ruota un padre adottivo con tanti soldi e portato ad attacchi di rabbia, un ex fidanzato liquidato che ha finito i soldi, un collezionista di libri particolari e tutta la varia fauna ed umanitá che ruota intorno ad un giro del genere. La trama si puó riassumere cosí, ma i personaggi sono delle miniature, con pochi tratti l'autore riesce a farceli conoscere talmente bene che siamo in grado quasi di prevedere se non le loro parole almeno a grandi linee le loro azioni.

Un breve racconto che puó permettere a chi non lo consoce di apprezzare la bravura di Chandler e di affezionarsi alla sua creatura piú famosa.

View all my reviews

Review: N9ne: The Tale of Kevin Clearwater

N9ne: The Tale of Kevin Clearwater N9ne: The Tale of Kevin Clearwater by T.M. Frazier
My rating: 2 of 5 stars

So, once more I am back into the world of King, Bear and Preppy and this time the main character is Preppy's brother, which is pretty funny considering that he should be dead, but ok, I just cannot find any good reason to believe the reasons for hie being back that the author gave us. That said, I think I already complained about the same plot that T.M.Frazier uses which can reasonably summed up in the words: eventually it is always the best friend, and this time.... also. Seriously I am more upset with myself than with her because I knew it but nevertheless......

Ancora una volta si ritorna al mondo di King, Bear e Preppy, che comunque sempre morto dovrebbe essere, ciononostante il libro é su suo fratello. Detto questo penso di essermi giá lamentata del fatto che la trama nei libri della Frazier si potrebbe riassumere nelle parole: alla fine é sempre il miglior amico/a il cattivo/a e indovinate un po'? Anche stavolta!!!! Da non credere, se non fosse che nonostante tutto io l'ho letta di nuovo...

View all my reviews

sabato, giugno 22, 2019

Review: Orientalism

Orientalism Orientalism by Edward W. Said
My rating: 3 of 5 stars

Complicated, boring, scholastic and a outdated (it was actually written in 1975, then Afterwords and Preface were added in 1992 and 2003). Anyway it is my fault because I knew nothing of the topic and that is the reason why I struggled to get into it and read it till the end.

Complicato, noioso, scolastico e datato ( era stato scritto nel 1975 ed in seguito furono aggiunti prefazione e postfazione nel 1992 e nel 2003). Comunque é colpa mia che ignoravo completamente l'argomento e quindi ho fatto fatica a seguire l'autore ed arrivare alla fine del libro.

View all my reviews

Review: Defiant Princess

Defiant Princess Defiant Princess by Callie Rose
My rating: 3 of 5 stars

I liked the second book more than the first one, even if in the first one there was a lot of drama and plot twist that are not in this one. Looking forward to read the end.

Il secondo libro mi é piaciuto piú del primo, anche se non c'erano tanto dramma e colpi di scena come nel precedente. Non vedo l'ora di sapere come va a finire.

View all my reviews

venerdì, giugno 21, 2019

Review: Salt to the Sea

Salt to the Sea Salt to the Sea by Ruta Sepetys
My rating: 4 of 5 stars

And with this book, my full immersion in Ruta Sepetys novels is almost coming to an end. I still have to read her unpublished book about the Spanish civil war and then I have to sit and wait, but what a ride! One of the main character of this novel is Joana, the cousin of Lina (main character of Between shades of gray - first book of the author), and so I read it very fast hoping for an almost happy ending because I had already suffered a lot with the first volume. I won't spoiler but the second half of the book brought me many times to tears even in the tube, which is something that does not happen so often, thank God. Another war crime that was unknown to me, but I think I am not the only one, another very good story to read.

...e con questo libro, la mia full immersion nell'opera di Ruta Sepetys sta arrivando all fine, quasi. Mi manca solo il libro che verrá pubblicato a settembre sulla guerra civile spagnola e poi dovró sedermi ad aspettare come tutti gli altri, ma ne valeva veramente la pena. Uno dei personaggi principali di questo libro é Joana, la cugina di Lina (personaggio principale di Between shades of gray - primo libro dell'autrice) e quindi me lo sono letto piú in fretta possibile, sperando di avere un lieto fine, per quanto possibile. Non voglio spoilerare, ma piú volte la seconda parte del libro mi ha fatto venire le lacrime agli occhi nonostante fossi nella metropolitana direzione lavoro, e non é qualcosa che mi capita spesso per fortuna. Un altro crimine di guerra che mi era completamente sconosciuto (e non credo solo a me) e un'altra bella storia da leggere.

View all my reviews

Review: Waiting for the Barbarians: Essays from the Classics to Pop Culture

Waiting for the Barbarians: Essays from the Classics to Pop Culture Waiting for the Barbarians: Essays from the Classics to Pop Culture by Daniel Mendelsohn
My rating: 4 of 5 stars

The first part was not so interesting for me because I am far from being a movie expert, but then it was so good that I am reading his fiction novel about the Odissey right now, he seems really expert on the topic.

La prima parte mi ha un po'annoiato perché il cinema e i film non sono proprio il mio argomento preferito, ma poi tutti i saggi che sono seguiti, su autori piú o meno conosciuti (da me) é stata talmente interessante che mi sono messa subito a leggere il suo libro (fiction) sull'Odissea, argomento sul quale sembra essere un vero esperto.

View all my reviews

Ace's Wild (Hell's Eight, #7) by Sarah McCarty

Ace's Wild (Hell's Eight, #7)

My rating: 3 of 5 stars

I like Hell's eight, I followed their series from the beginning and I'm fond of the characters, Ace has always been one of my favorite, but I'm glad we got near the end, because somehow the series, over time, has lost its luster and is no longer sizzling as it once was.

Mi piacciono gli Hell's eight, ho seguito la loro serie dall'inizio e mi sono affezionata ai personaggi, Ace é sempre stato anche uno dei miei prefeiti, ma sono contenta che siamo arrivati quasi alla fine, manca solo Luke, perché in qualche modo la serie, con il tempo, ha perso il suo smalto e non é piú frizzante com'era una volta.

THANKS TO NETGALLEY AND HARLEQUIN FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

mercoledì, giugno 19, 2019

Review: Out of the Easy

Out of the Easy Out of the Easy by Ruta Sepetys
My rating: 4 of 5 stars

Totally at the opposite of the first book she wrote, this time Mrs.Sepetys describes New Orleans in the '50 and one girl, who would be difficult to forget: Josie. Trough the lives of prostitutes, booksellers and Mafia gangster, she is able to depict a wonderful story that I read in 2 days just because I had a lot to do. Looking forward to read the next 2 books!

Completamente diverso dal suo primo libro, stavolta la Sig.ra Sepetys descrive la New Orleans degli anni'50 e Josie, una ragazza difficile da dimenticare. Attraverso la vita di prostitute, librai e mafiosi, l'autrice é in grado di dipingere una storia molto avvincente che ho letto in 2 giorni solo perché avevo tanto da fare. Ora mi mancano solo due libri e non vedo l'ora!

View all my reviews

Scroogled by Cory Doctorow, Sergio Altieri (Editor), Floriana Pagano (Translator)

Scroogled

My rating: 3 of 5 stars

Scroogled é un gioco di parole difficilmente traducibile, ma in breve, se mettiamo assieme screw (fottere) e google diciamo che il significato é piuttosto chiaro, a patto di sapere che non é il protagonista che tenta di fottere google, quanto piuttosto il contrario, ma niente di personale.

Tornando dalle ferie in Messico un ex programmatore di google si vede trattato da terrorista, perché google permette al sistema di sicurezza americano di controllare la pubblicitá che appare sul suo sito ogni qual volta si controlli la posta. A quel punto una miscela di caffé esplosiva puó essere fraintesa e collegata a ricerche su razzi e missili e quindi ecco il problema. Con l'aiuto di una sua ex collega lo scenario che gli si presenta é tutt'altro che roseo, chiunque ha qualcosa da nascondere e chiunque puó essere frainteso. Voglio dire se morissi all'improvviso preferire che mia madre non controllasse la cronologia. Quindi lo scenario che ci prospetta Doctorow é piuttosto inquietante e tra l'altro nemmeno troppo lontano perché come sa bene ogni utente google, ogni qual volta facciamo una ricerca i primi risultati che ci vengono proposti sono stati scelti da google sulla base di quelle che sono state le nostre ricerche passate e quindi giá precedentemente selezionate, e lo stesso vale per la pubblicitá che ci appare di fianco ogni qual volta apriamo la posta elettronica (a questo riguardo consiglio comunque AD BLOCK).

Cory Doctorow non é mai stato un amante di google e non lo ha mai nascosto, ma tanto meno apprezza l'utilizzo smodato e senza controllo della rete che ultimamente sta facendo il servizio di sicurezza degli Stati Uniti, quindi se vi piace il genere vi consiglio "Little Brother" e "Homeland", da leggere rigorosamente in fila. Per quanto riguarda strettamente questo racconto, dura poco, é scritto bene, ma sinceramente manca un pochino di profonditá, chiaramente aveva le pagine contate, comunque per avere una rapida introduzione sull'autore e su quelli che sono i suoi temi preferiti é perfetto.

martedì, giugno 18, 2019

Review: The Porpoise

The Porpoise The Porpoise by Mark Haddon
My rating: 4 of 5 stars

Even if the author uses a lot of old mites to spin up this tale, the novel is still very original and well told, I read it in two days because I could't wait to see how the story would have gone forward. Even better of the curious incident if you ask me.

Anche se l'autore pesca in grande stile tra i miti greci e antichi per scrivere questa storia, resta comunque un romanzo molto originale e, personalmente l'ho letto in due giorni perché non riuscivo ad aspettare il nuovo colpo di scena, o meglio colpo basso del destino. Secondo me é persino migliore del "Curioso incidente...".

THANKS EDELWEISS FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: The Lemon Sisters

The Lemon Sisters The Lemon Sisters by Jill Shalvis
My rating: 3 of 5 stars

A nice new story from one of my favorite author, who handles stereotypes pretty good and can tell a good tale even if the end is known. Two sisters, a secret and, of course, an old/new love.

Una storia carina da una delle mie autrici preferite, che riesce a raccontare una storia carina anche se gli stereotipi sono sempre gli stessi ed il finale é noto. Due sorelle, un segreto ed il solito vecchio amore mai morto.

THANKS EDELWEISS FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: Just Enough

Just Enough Just Enough by Flavia Biondi
My rating: 4 of 5 stars

I think it is strange to read a graphic novel that is written in Italian as a translated book, but still I like Flavia Biondi and I couldn't miss this opportunity and I am glad that I did! "Just enough" is a very reliable summary of what happens after the Happy Ending, the reason why romance books always stop at the wedding and I could give you many other examples. but she did it, she went on and tells a tale of a true love and all that it means.

Penso che prima di tutto sia strano leggere una graphic novel italiana in una versione tradotta, ma siccome non riuscivo ad ottenere altro non sto certo a guardare in bocca il caval donato, e per fortuna! "Just enough" é il riassunto di quello che succede una volta che i libri arrivano al "lieto fine", la ragione per cui i romanzi rosa finiscono sull'altare e potrei fornire altri esempi, ma Flavia ha fatto di meglio ed ha raccontato del vero amore e di quello che significa superare la fase dell'innamoramento e delle farfalle.

THANKS NETGALLEY FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: A Childhood in Syria

A Childhood in Syria A Childhood in Syria by Nicolas Hénin
My rating: 4 of 5 stars

The war in Syria saw trough the eyes of a young boy, whose world changes out of the blue and who is lucky enough to be able to tell his story. As a European Syria means most of all people waiting at the Balkans border seen on TV, now that I live in Germany I realized how everybody was shocked, but as I am Italian I am pretty used to refugee. What I liked most is the way being a child influences the story and the way it was told, especially at the beginning.

La guerra in Siria vista attraverso gli occhi di un bambino, il cui mondo cambia improvvisamente, ma che é stato abbastanza fortunato da poterlo raccontare. Come europea, devo dire che per la maggior parte di noi la Siria ci ricorda la fila lunghissima di rifugiati in fila ai confini balcanici, specialmente da quando vivo in Germania, ma come italiana devo dire di essere piuttosto abituata ai profughi, a cominciare dall'Albania in poi. La cosa che piú mi é piaciuta é stato il modo in cui la storia é influenzata dal fatto che é raccontata da un bambino, specialmente all'inizio.

THANKS NETGALLEY FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: Just Enough

Just Enough Just Enough by Flavia Biondi
My rating: 4 of 5 stars

I think it is strange to read a graphic novel that is written in Italian as a translated book, but still I like Flavia Biondi and I couldn't miss this opportunity and I am glad that I did! "Just enough" is a very reliable summary of what happens after the Happy Ending, the reason why romance books always stop at the wedding and I could give you many other examples. but she did it, she went on and tells a tale of a true love and all that it means.

Penso che prima di tutto sia strano leggere una graphic novel italiana in una versione tradotta, ma siccome non riuscivo ad ottenere altro non sto certo a guardare in bocca il caval donato, e per fortuna! "Just enough" é il riassunto di quello che succede una volta che i libri arrivano al "lieto fine", la ragione per cui i romanzi rosa finiscono sull'altare e potrei fornire altri esempi, ma Flavia ha fatto di meglio ed ha raccontato del vero amore e di quello che significa superare la fase dell'innamoramento e delle farfalle.

THANKS NETGALLEY FOR THE PREVIEW!

View all my reviews

Review: Km 123

Km 123 Km 123 by Andrea Camilleri
My rating: 4 of 5 stars

Divertente, complesso, arrotolato su se stesso come se fosse un libro di Montalbano, ma senza la sua lentezza prosaica. Non male per essere un libro che non é stato pubblicato da Sellerio. Speriamo ora che Camilleri si riprenda presto e continui a scrivere....

View all my reviews

Review: Between Shades of Gray

Between Shades of Gray Between Shades of Gray by Ruta Sepetys
My rating: 4 of 5 stars

A very true and sad story that made me think about all the unknown (and not only to me) genocide that happened in the past (more or less recent), like the one that is happening in the Mediterranean sea right now. Will we ever learn?

Storia straziante e vera della deportazione di un terzo delle popolazioni delle repubbliche baltiche da parte di Stalin. Abbandonati a morire di freddo in Siberia e dimenticati da tutti, come spesso accade per i genocidi piú o meno recenti, come quello che sta accadendo ora nel mar mediterraneo. Impareremo mai qualcosa?

View all my reviews