domenica, agosto 10, 2014

Cani perduti senza collare by Gilbert Cesbron

Cani perduti senza collare

My rating: 3 of 5 stars

Mi chiedo se magari l'autore si sia basato su alcuni fatti reali o personaggi realmente esistiti non tanto per i ragazzi del riformatorio, quanto piuttosto per il giudice Lamy ed il suo avvocato.
Storie di strada e di riformatorio, che per quanto abbiano quasi 50 anni rimangono, secondo me, decisamente attuali. Possono i sentimenti mediare tra una legge e un ragazzo? C'é speranza per tutti o solo per alcuni? A tratti commovente ed a tratti noioso, forse per il troppo moraleggiare o forse solo perché l'autore la tira un po' troppo per le lunghe.

View all my reviews
Posta un commento