martedì, novembre 18, 2008

Scusate l'assenza....
Sono passati davvero molti giorni dall'ultima volta che la qui presente gonza bassa ha commentato un libro con un post, le ragioni sono tante, ma quelle commentabili posso riassumerle in breve con due piccoli nomi: Nintendo DS e WII.
Sono anche entrata nel tunnel di faccialibro, ma ancora riesco a tenermici abbastanza lontana.
Non è che non abbia proprio letto niente, ma ho dovuto lasciare quello che avevo intrapreso tra gruppi di lettura e sfide perchè improvvisamente non c'era niente tra quello in coda che mi andasse davvero di leggere. Ho guardato più la tv e ho visto molti film. La mia opinione sulla tv è peggiorata, ma ritengo sia dovuta all'inflazione di reality e porcate similari, purtroppo la mia idisincrasia nei confronti degli sceneggiati o serie tv che dir si voglia, mi tiene lontana da qualsiasi serie pluricitata (Lost, Grey's Anatomy, Doctor House, etc.) tranne quel grandissimo capolavoro che sto rivalutando che è My name is Earl.
Vi segnalerei al cinema Tropic Thunder perchè è un film eccessivo da qualsiasi lato lo vogliamo guardare e tra qualcosa di più vecchio l'ultimo Batman (Miller rulez), Be kind rewind e Un boss sotto stress. Attualmente al cinema c'è anche Quantum of solace, ma vi consiglierei di ripassare Casinò Royale, perchè è il seguito e se non ve lo ricordate bene correte il rischio di perdervi qualcosa. Ritengo Daniel Craig in assoluto il miglior 007 dai tempi di Sean Connery.
Tra i libri vi segnalo David Sedaris, che come sempre riesce in poche pagine a rendere l'assurdità della vita meglio di chiunque altro finora (IMHO), due saggi uno meglio dell'altro: "Il cigno nero" e "Wikinomics 2.0" dei quali credo di aver capito il 20% circa, ma quel poco era comunque molto interessante.
Ho letto anche l'ultima fatica di Amelie Nothomb, ma insomma la metterei tra i senza infamia e senza lode, mentre molto merita l'ultimo Chuck Palahniuk con Gang Bang, che è meraviglioso, astenersi puri di cuore e deboli di stomaco.
A questo punto non mi resta che sottolineare come la Roma abbia vinto il derby (e scusate ma di questi tempi sono soddisfazioni) e come gli Stati Uniti abbiano eletto un presidente democratico e per giunta abbronzato, oltre che giovane e bello, e son cose....
Posta un commento