martedì, ottobre 18, 2005


Un giorno di felicita' di Isaac B. Singer - Tascabili Bompiani - 1600 lire.

Una favola che si snoda attraverso una ventina di racconti ambientati all'interno della Varsavia ebraica dei primi del '900.
In quel microcosmo che è il ghetto si avvicendano personaggi che superano le poche pagine nelle quali vengono narrati, per arrivare a costruire un universo yddish, con le sue tradizioni, i suoi miti e le sue leggende, il tutto visto attraverso gli occhi di un bambino.
Questo e' un libro che riesce a raccontare alcune tra le situazioni piu' tristi, grottesche e paradossali che possono capitare nella vita, con una dolcezza sconcertante. Forse questa e' la ragione per cui quando lo lessi 20 anni fa pensai che era uno tra i libri piu' belli al mondo, pur non contenendo extraterrestri, vampiri o strabilianti storie d'amore.
E anche adesso che l'ho riletto, forse seimila libri dopo, la penso ancora cosi'.
Posta un commento