martedì, ottobre 25, 2005


J. Landsdale "Il mambo degli orsi" Einaudi € 8.78
Al mio ultimo compleanno G. mi ha regalato un libro che non solo non avevo mai letto, ma nemmeno avevo mai visto e non ne conoscevo l'autore.
Il libro era "In fondo alla palude" di Joe Landsdale.
E in quel momento è scoppiato un amore, seguito dal meraviglioso "L'anno dell'uragano". "La notte del drive-in" invece, non mi ha fatto impazzire, ma immagino abbia avuto altri estimatori dato che ne stanno facendo un film.
Il libro sugli orsi che ballano il mambo è invece un caso a sè, perchè è inseribile nella serie di Hap e Leonard, due particolarissimi personaggi sui quali Lansdale ha scritto, ad oggi, altri 5 volumi; i due, un bianco e un nero, un etero e un omosessuale sono la coppia più improbabile che possiate immaginare, e anche per questo fanno morire dal ridere, anche se vivono situazioni da incubo, ancora più spaventose perchè assolutamente reali.
Non conosco il Texas, nessun Gonzo ci è ancora stato (a meno che non si consideri il gonzo aggettivo che ci è nato e che spesso da li' ci governa), ma se è come lo descrive Ladsdale, credo vada visto da lontano e soprattutto, per quanto mi riguarda, non abbronzati, paiono piuttosto suscettibili ai colori da quelle parti.
Ultimamente stanno uscendo molti altri libri di Landsdale tra i quali il pluricommentato "La sottile linea d'ombra".
Lo leggero', ma, non so come mai, lo preferivo quando era uno scrittore di nicchia.
Snobismo intellettuale immagino, tipico di Gonzo...in fondo si merita di essere famoso, Ammaniti ha persino scritto che un analfabeta dovrebbe imparare a leggere soltanto per godere dei suoi racconti e io sottoscrivo pienamente.
E come se non bastasse, un'ultima nota a suo favore: ha sceneggiato un sacco di storie di Batman a fumetti....
Posta un commento