giovedì, settembre 11, 2008

........
Non sono brava come Akille a trovare titoli d'effetto, ma mi chiedevo cosa fare ora che sembra che il mondo non verrà inghiottito da un buco nero prodotto a Ginevra, considerato che gli svizzeri sembra non si limitino più alla cioccolata e agli Swatch.
Ho letto un sacco di post più o meno seri in cui persone elencavano tutte le cose che avrebbero voluto fare o che non gli sarebbero mancate se il mondo fosse veramente finito ieri o nei prossimi 4 anni a partire da ieri e ho pensato che potevo dire la mia, fortunatamente il web è ancora abbastanza democratico per permettermi di lasciare parole inutili su pagine virtuali.
Personalmente il mio attuale problema è che non riesco a leggere: la Recherche dopo un non brillante inizio prosegue su uno stallo conclamato e Tullio Avoledo giace intonso da qualche parte della stanza, recentemente ho letto solo il giallo nuovo di K. Reichs e 5 di Erri
Quindi mentre il mondo stava per finire, cosa che personalmente non ho mai creduto sinceramente, il mio unico grosso problema era che ho il blocco del lettore.
Rimanendo in tema la mia voglia di aprire libri è presente come il bosone di Higgs, si ipotizza da qualche parte ma è latitante e nessuno dei miei personalissimi esperimenti sembra farla emergere.
Le ho provate tutte: mi aggiro per librerie concedendomi di spendere tutti i soldi che voglio ed esco a mani vuote quando non esco con libri già letti, che però avevo preso in biblioteca o in prestito.
Per costringermi ad uscire da quest'apatia culturale mi sono anche seduta davanti alla televisione senza fare niente e l'ho guardata. Niente, non è cambiato niente se non il fatto che mi è aumentata la nausea, in compenso ho scoperto che il mondo è pieno di serie televisive.
Ho guardato film e non mi sono addormentata, ho guardato star trek e ho trovato puntate che non avevo visto, ho girato su France 24 e ho scoperto che posso capirla abbastanza (nota positiva), ma quando ho girato sulla BBC ho notato con enorme disappunto che il mio inglese non è sufficiente per capire tutto (nota negativa).
Non vorrei che questo post sembrasse lo sfoghetto snob di una che si vanta di non guardare la tv, solo che mi annoio, non so cosa fare, vi è mai successo di dedicare tanto tempo ad una cosa ed improvvisamente non poterla/saperla più fare e trovarvi con tantissimo tempo libero da impegnare? Questo è un problema per me, anche perchè dove mi giro ci sono libri da leggere che mi guardano, fortuna che sono refrattaria ai sensi di colpa, ma mi sento come quando ero convinta che se avessi comprato un tapis roulant avrei corso e invece avevo solo una cosa ingombrante dentro casa.
Ho pensato che alla fine che vuoi che sia, passerà, ma se poi non fosse così? Se poi dovessi guardare la televisione ed annoiarmi per tutta la vita?
Allora forse sarebbe meglio davvero essere inghiottita da un buco nero.

8 commenti:

Marmott79 ha detto...

La consolazione è che questo periodo passa, anche se non si può sapere dopo quanto tempo. A me è durata un anno ma credo sia un caso limite, di norma dovrebbe durare di meno.

dreca ha detto...

credo che sia il periodo...datti tempo e magari invece di annoiarti chiacchiera con qlc...a volte è proprio quello di cui abbiamo bisogno: delle giornae passate a parlare di nulla ;-)
un abbraccio forte e se vuoi io ci sono :-)

GONZO ha detto...

@marmott79: un anno :-(((!!
mi conviene abbonarmi in palestra allora, magari ci cavo qualcosa di buono...
@dreca: cara, so di poter contare su di te, ma una gonza nervosa isterica non è una buona persona con cui fare due chiacchiere, ma magari miglioro....
ti cerco su msn, baci!!

Andrea ha detto...

Ma che carino è questo blog!!

aleike ha detto...

Non puo' esistere una vita senza uno o anche piu' periodi cosi'!Ci siamo passati tutti e ci ripasseremo, ahime', poi passano e non durano neanche tanto. Io a luglio, causa una cosa che mi dava ansia e con la quale non tedio anche perche' e' passata, ero cosi', sembravo una persona lobotomizzata. Poi passa, giuro!:o)

GONZO ha detto...

@Aleike: è vero, già che ha cominciato a piovere mi sento meglio e comunque chi ha detto che da lobotomizzati si vive male? tanto mica te ne accorgi ;-)))

eLena ha detto...

Quando ho di questi periodi mi butto su libri piccini oppure di racconti. In quest'ultimo caso li leggo spiluccandoli a caso dal libro a seconda dell'ispirazione che mi danno i vari incipit. :) ciao!

GONZO ha detto...

@Elena: ci proverò....Grazie!!