giovedì, giugno 02, 2016

OUT THIS WEEK.

The Rohingyas: Inside Myanmar's Hidden Genocide

My rating: 4 of 5 stars

It's so sad that the Rohingyas are another minorities that is facing genocide but nobody is interested in Burma anymore. Since Aung San Suu Kyi came to power the western world start to think that everything is settled, as far as I know I'm not the only one that has never knew that also Theravada Buddhist could be racist and violent. So this book is important because is written by one of the few person that is still fighting for this ignored minorities of Muslim who are almost all living in refugees camps where they are only waiting to die.

È molto triste realizzare come ci siano ancora molte minoranze ignorate che piano piano stanno scomparendo, come i Rohingyas per i quali si parla ormai di genocidio, ma non fanno notizia. Da quando Aung San Suu Kyi é arrivata al potere, il mondo occidentale sembra essersi lavato le mani della Birmania, come se ormai il problema fosse risolto. Inoltre molti ignorano come ci siano frange buddiste violente e razziste. Quindi questo libro é importante perché é scritto da uno dei pochi che ancora cerca di tenere alto l'interesse su questa monoranza mussulmana, che ormai vive quasi tutta in campi di rifugiati dove non viene permesso loro altro che aspettare di morire.

THANKS TO NETGALLEY AND OXFORD UNIVERSITY PRESS FOR THE PREVIEW!


 
Wir sind Europa!: Eine Streitschrift gegen den Nationalismus
My rating: 3 of 5 stars

Kurze Broschüre, die revolutionäre vor allem die Sprache hat, obwohl ich zugeben, dass Idioten nennen diese, die wollen keine E.U., mir keine Mühe gegeben hat. Informationen darüber, was getan werden kann, um weiterhin zu glauben und etwas für ein vereintes Europa zu tun, die mehr eine Tatsache als eine Utopie ist.

Breve pamphlet che di rivoluzionario ha soprattutto il linguaggio, anche se ammetto che chiamare idioti coloro che non vogliono l'Europa a me non ha dato nessun fastidio. Informazioni su quanto sia possibile fare per continuare a credere e a fare qualcosa per un Europa unita che sia piú un fatto che un utopia.

DANKE NETGALLEY UND ULLSTEIN BUCHVERLAGE FÜR DAS ARC!

Posta un commento