domenica, maggio 31, 2015

Il corpo umano by Paolo Giordano

Il corpo umano

My rating: 3 of 5 stars

Forse perchè stavolta la storia mi sembrava più documentata e non un accozzaglia di informazioni raccolte da Elisir (come nel caso dell'anoressia nei "numeri primi") o anche perchè la trama mi è sembrata di gran lunga più interessate della tanto acclamata opera prima, fatto sta che questo libro di Giordano non mi è dispiaciuto affatto.

View all my reviews

venerdì, maggio 29, 2015

La calda estate del commissario Cataldo by Luigi Guicciardi

La calda estate del commissario Cataldo

My rating: 3 of 5 stars

Mi è piaciuto questo commissario Cataldo, che si muove lemme lemme nella calda estate dell'appennino emiliano, sarà che poi quei posti li conosco bene e sarà anche per il fatto che la storia era ben costruita, ma questo libro me lo sono letta tutta d'un fiato in un altro caldo ed afoso pomeriggio estivo, senza morti per fortuna.

View all my reviews

mercoledì, maggio 27, 2015

Il mio infinito: Dio, la vita e l'universo nelle riflessioni di una scienziata atea by Margherita Hack

Il mio infinito: Dio, la vita e l'universo nelle riflessioni di una scienziata atea

My rating: 3 of 5 stars

Storia dell'astronomia dall'antica Grecia ai giorni d'oggi con ipotesi di sviluppo futuri, raccontata con chiarezza e vena polemica nei confronti delle religioni in generale, e del cattolicesimo in particolare.

View all my reviews

martedì, maggio 26, 2015

The happy ever afterlife of Rosie Potter (RIP) by Kate Winter

THE HAPPY EVER AFTERLIFE OF ROSIE POTTER (RIP)



Trama: Innamorarsi non è mai semplice, specialmente se sei morta. Quando Rosie Potter si sveglia una mattina, con un mal di testa epocale, è convinta di avere i postumi di una sbronza e l'ultima cosa a cui penserebbe è il fatto di essere morta. Con un'amnesia che le impedisce di ricordare la sua morte piú che sospetta e con il dubbio clamoroso che ci sia una ragione per cui è rimasta a girovagare per la terra invece di dirigersi verso il paradiso (o anche no), Rosie cerca di trovare la soluzione sia al suo omicidio che alla sua permanenza, ma è tutt'altro che facile.   Immagine5
Recensioneùdi Gonza
Rosie Potter è molto simpatica, al punto tale che quando realizziamo che è morta (tipo alla seconda pagina) ci dispiace già, pure se abbiamo cominciato a leggerla da poco. Credetemi quando chiuderete il libro saranno state già molte le volte che avrete pensato la stessa cosa, voglio dire è chiaro che è un personaggio inventato, ma il fatto che non possa vivere nemmeno nel suo libro è triste.
Rosie fa la cameriera nell'unico pub del piccolo paese Irlandese dove è nata è cresciuta e dove conosce tutti, quindi risulta piuttosto drammatico il fatto che lei venga ritrovata nel suo letto vittima di una morte violenta; ma siccome la storia ce la racconta Rosie, è chiaro sin da subito come la sua amnesia le impedisca di ricordare cosa sia esattamente successo la sera prima del giorno in cui ha cominciato a vivere ufficialmente da fantasma. A parte tutto, la sua visione e descrizione del mondo visto da ectoplasma è veramente divertente, molto più, per esempio, della versione della Kinsella in "La ragazza fantasma" da cui comunque la nostra autrice non ha preso niente, se non magari l'idea di fondo.
Rosie vive, anzi viveva, con la sua migliore amica Jane. Jane che odia Jack, il fidanzato di Rosie, ma noi capiamo perché solo dopo la prima metà del libro, quando siamo ormai tutti convinti, Rosie in primis, che sia stato proprio Jack ad accorciare bruscamente la permanenza di Rosie su questa terra, con risultati non troppo soddisfacenti tra l'altro. Non a caso, le parti in cui Rosie lo tormenta e lo terrorizza sono tra le migliori anche se dimostrano, ancora una volta, come in ognuno di noi si celi un piccolo psicopatico.
Ma se Jack ha ucciso Rosie, chi può aiutarla ad incastrarlo? Non è semplice portare qualcuno in tribunale se nessuno ti vede. A questo punto entra in gioco Charles, amico storico del fratello di Rosie, che invece la vede, ma non è proprio convinto che sia stato Jack ad ucciderla.
Tra fantasmi innamorati e al bordo dell'isteria, migliori amiche e fratelli, conditi dalla presenza di mamme new age e fricchettone, il libro si legge veramente molto velocemente, anche se bisogna ammettere che non è il solito romanzo Chick Lit, almeno non uno di quelli a cui ci hanno abituato ultimamente.
Voto
1Astelle
Immagine5

Kate Winter: Kate Winter è una giornalista, scrittrice dal nord est dell'Irlanda dove è stata abbastanza fortunata da crescere senza TV (anche se al tempo non si considerava poi così fortunata) e con un sacco di libri. Dopo essersi laureata prima della classe all'Università dell'Ulster Kate si é forgiata una brillante carriera da cameriera. Dopo, un giorno, mentre oziava ai bordi di una piscina in Australia, ha deciso di scrivere un libro. The Happy Ever Afterlife of Rosie Potter (RIP) è il primo romanzo di Kate.
Goodreads_iconTwitter-icon

lunedì, maggio 25, 2015

I gatti lo sapranno by Giovanni Ricciardi

I gatti lo sapranno

My rating: 3 of 5 stars

Non mi ha particolarmente convinto questo primo libro del commissario Ottavio Ponzetti, con questa sua aria da professore in pensione più che da sbirro, ma una stellina in più se la prende perchè racconta bene una Roma che da bere non è mai stata, ma che se la stanno bevendo in tanti.

View all my reviews

sabato, maggio 23, 2015

La cucina del buon gusto by Simonetta Agnello Hornby

La cucina del buon gustoLa cucina del buon gusto by Simonetta Agnello Hornby
My rating: 2 of 5 stars

Come anche nel caso di "Un filo d'olio" ho saltato tutte le ricette e mi sono letta la storia perché questa autrice ha avuto sicuramente una vita interessante.

View all my reviews

giovedì, maggio 21, 2015

Il tribunale delle anime by Donato Carrisi

Il tribunale delle animeIl tribunale delle anime by Donato Carrisi
My rating: 3 of 5 stars

Leggero e scorrevole con il classico colpo di scena che uno si aspetta da questo filone, che ormai chiamare giallo sembra sempre un po' fuorviante, almeno a me. Lettura da ombrellone.

View all my reviews

martedì, maggio 19, 2015

La lunga estate calda del commissario Charitos by Petros Markaris

La lunga estate calda del commissario CharitosLa lunga estate calda del commissario Charitos by Petros Markaris
My rating: 3 of 5 stars

Non male questo commissario, come giallo lascia piuttosto a desiderare, ma offre un ottimo spaccato della Grecia del 2005, quando dopo il culmine del suo splendore, con le olimpiadi del 2004, aveva già ricominciato la sua lenta ed inesorabile discesa.
Da leggere come si legge Qu Xiaolong, per avere un'idea di come si vive in certi posti.

View all my reviews

domenica, maggio 17, 2015

Racconto d'inverno by Leonardo Bonetti

Racconto d'invernoRacconto d'inverno by Leonardo Bonetti
My rating: 2 of 5 stars

Estremamente angosciante, poco chiaro, probabilmente l'unico libro assieme a Cujo che mi abbia fatto venire un incubo. La scrittura è complessa, la storia assolutamente onirica mi ha ricordato un film di Tornatore che si chiama "Una pura formalità" con il personaggio che ricalcava quello di Depardieu, però è anche vero che non conosco le opere a cui l'autore dice di essersi ispirato.
Tutto considerato non credo che leggerò altro di suo.

View all my reviews

venerdì, maggio 15, 2015

Atti relativi alla morte di Raymond Roussel by Leonardo Sciascia

Atti relativi alla morte di Raymond RousselAtti relativi alla morte di Raymond Roussel by Leonardo Sciascia
My rating: 1 of 5 stars

Mai avrei pensato che non mi sarebbe piaciuto qualcosa scritto da Sciascia, eppure questo libello che non arriva nemmeno a 50 pagine non mi ha lasciato nemmeno l'amaro in bocca per quanto l'ho trovato insulso. Fortuna che l'avevo preso in biblioteca!

View all my reviews

mercoledì, maggio 13, 2015

Ultimo viene il corvo by Italo Calvino

Ultimo viene il corvoUltimo viene il corvo by Italo Calvino
My rating: 3 of 5 stars

Alcuni di questi racconti me li ricordavo, altri no, tutti valgono la pena di essere letti per non dimenticare un Calvino più "emotivo" del solito.

View all my reviews

lunedì, maggio 11, 2015

Mockingjay by Suzanne Collins

Mockingjay (The Hunger Games, #3)Mockingjay by Suzanne Collins
My rating: 2 of 5 stars

I finally read this so well known trilogy, that in my mind was just a Young Adult transposition from one of the best Stephen King's books: The running man, which was shorter and better IMHO.
Katniss was unbelievably stupid most of the times, her sister (the only good character) dies as many of her friends and quit her real lover when she just decides to settle with the good man, and the only one that can stand her.

Ho finalmente finito questa ben nota trilogia, che alla fine mi è sembrata una minestra allungatissima di uno dei migliori libri di King: "The running man". Katniss l'ho trovata stupida ed insopprotabile per la maggior parte del tempo, sua sorella (l'unico personaggio che mi piacesse) muore così come quasi tutti i suoi amici e poi decide di lasciare l'unico uomo mai amato per sistemarsi con l'unico che la sopporta.

View all my reviews

sabato, maggio 09, 2015

La speculazione edilizia by Italo Calvino

La speculazione edilizia

My rating: 3 of 5 stars

Non l'opera migliore di Calvino, ma in quanto sua degna comunque di essere letta e ricordata come uno spaccato della vita in un piccolo paese italiano, quando la guerra era sufficientemente lontana per scordarsela e il futuro sorrideva a tutti gli imprenditori, per quanto improbabili.

View all my reviews

giovedì, maggio 07, 2015

Catching Fire by Suzanne Collins

Catching Fire (The Hunger Games, #2)

My rating: 2 of 5 stars

Another intermediate book where Katniss is getting worser and worser and the trilogy is so Young Adult that makes me want to puke....

Libro intermedio, senza inizio nè fine, dove Katniss diventa sempre più insopportabile e la trilogia è così YA che mi fa quasi vomitare....

View all my reviews

martedì, maggio 05, 2015

Il realismo è l'impossibile by Walter Siti

Il realismo è l'impossibileIl realismo è l'impossibile by Walter Siti
My rating: 3 of 5 stars

Bello e interessante anche se a volte poteva "andare un po' più a fondo".

View all my reviews

domenica, maggio 03, 2015

Mia sorella è una foca monaca by Christian Frascella

Mia sorella è una foca monaca

My rating: 3 of 5 stars

Divertente e scorrevole, con picchi che mi hanno ricordato l'intramontabile avvocato Malinconico, prima della sua triste fine ovviamente. Devo ricordarmi di tenere d'occhio questo autore.

View all my reviews

venerdì, maggio 01, 2015

Creatura di sabbia by Tahar Ben Jelloun

Creatura di sabbiaCreatura di sabbia by Tahar Ben Jelloun
My rating: 2 of 5 stars

Non so se forse l'estate non fosse il periodo adatto per leggere un libro così circonvoluto, dove la storia si confonde con i narratori che a loro volta cambiano la storia, ma non mi ha preso per niente, nonostante la trama fosse affascinante per quanto già vista, per esempio in chiave ebraica con Yentl.
Resta il rumore di alcune culture che coprono le donne di proibizioni assurde e dalle quali non ci siamo ancora liberati, noi per primi come popolo con veramente poco di mussulmano.

View all my reviews