lunedì, giugno 18, 2012

JULIAN BARNES "THE SENSE OF AN ENDING"

More about The Sense of an Ending

Ben scritto, ma disturbante per quanto mi riguarda. Come l'autore evidenzi la differenza tra quanto si ricorda e quanto sia realmente accaduto non è che sia proprio una novità, ma il suo modo di metterlo in luce, la storia che ci gira intorno (e che non credo di aver capito fino in fondo) sono particolarmente amari.
Un libro che parte dagli adolescenti per arrivare poi a parlare di anziani, saltando tutto il mezzo e che forse andava per me troppo veloce per stargli dietro.
Posta un commento