venerdì, maggio 25, 2012

ERRI DE LUCA "IL TORTO DEL SOLDATO"

More about Il torto del soldato

Questa storia mi è piaciuta particolarmente, perchè apprezzo tanto gli autori che raccontano la stessa vicenda, o parte di essa, utilizzando più punti di vista. 
In questo che potrebbe essere tranquillamente un breve racconto autobiografico, l'autore incontra una donna in un pub, ma lei non è sola, è accompagnata dal padre, un criminale nazista che si nasconde ormai da talmente tanti anni da essere paranoico e che considera la sua unica colpa quella di aver perso la guerra, da qui Il torto del soldato che da il titolo al libro. Tra Erri e la donna c'è solo un lieve incontrarsi di sguardi, poi la coppia se ne va. 
La stessa vicenda viene poi raccontata dalla donna, che descrive la sua vita a Vienna: di come abbia scoperto ai tempi dell'università di essere figlia di suo nonno, di avere un cognome finto che la protegge e di come questo bisogno di nascondersi alla lunga abbia avuto la meglio sul padre, che si è rifugiato nella cabala proprio per comprendere il perchè della sconfitta del Reich, per essere un passo avanti a quel popolo che lo cerca per punirlo, mentre lui si considera esente da colpe. 
Una storia tanto bella da sperare sia vera.
Posta un commento