martedì, gennaio 10, 2012

STEPHEN KING "22/11/'63"
More about 22/11/'63
Parte lento questa meraviglia, ma poi decolla e non ti molla ;)
Il King che apprezzo di più, quello capace di descrivere gli anni tra il 1958 e il 1963 in modo tale che sembra di ricordarseli anche se uno non solo non c'era ma nemmeno abitava negli Stati Uniti.
La guerra fredda, la baia dei porci e l'attentato a Kennedy, quelli sì che erano problemi, altro che il nostrano bunga bunga!
A parte questo, la questione dei viaggi nel tempo non sono proprio la mia passione, ma se evitiamo di perderci nei meandri dei paradossi temporali, come fa King, sono sicuramente interessanti anche perchè pongono la questione morale, per esempio uccideresti Hitler bambino? 
Ritroviamo anche un paio di amici di Derry, che fa sempre bene e siccome tra due anni ne sono passati altri 28 dal ciclo di It (Oh mio Dio sto invecchiando) magari esce anche un sequel, non sarebbe male IMHO. Ricapitolando, un deciso passo avanti da The Dome e Wu Ming 1 riesce a rendere bene King, il che mi fa comodo, considerato che ora i suoi libri escono in contemporanea sia qui che negli Stati Uniti, mi risparmia parecchio sbattimento.
Posta un commento