martedì, settembre 06, 2011

QIU XIAOLONG "VISTO PER SHANGAI"
More about Visto per Shanghai

Il compagno ispettore Chen Cao rallenta e la Marsilio mette pagine a caso all'interno del libro.
Il primo romanzo era più carino, questo arranca ma "la cinesità" del libro lo rende ancora interessante, più come trattato sociologico che come giallo però. Le triadi e gli Stati Uniti e in mezzo il nostro poeta per scelta e commissario per caso, una specie di "Il buono, il brutto e il cattivo" in salsa di soia.
Posta un commento