lunedì, settembre 19, 2011

IRENE NEMIROVSKY "COME LE MOSCHE D'AUTUNNO"
More about Come le mosche d'autunno

Come sempre la Nemirovsky ti sferra un pugno nello stomaco, ma è tanto bello lo stesso....
A parte il masochismo, questa triste storia di ricchi possidenti russi che sono costretti a sfollare a Parigi durante la prima guerra mondiale è una descrizione bellissima sia di sentimenti che di luoghi, certo poi uno deve prendersi un antidepressivo, ma insomma può capitare. 
La balia che li segue dall'infanzia del capo famiglia, dal cui punto di vista seguiamo la storia, è l'unica che ama ricordare i tempi passati mentre tutti gli altri cercano di dimenticare, perchè troppo diversi dall'attuale presente
Sono convinta che se si prendesse questo piccolo libro e lo si strizzasse uscirebbero lacrime, per quanto mi riguarda vado a leggere topolino per riprendermi.
Posta un commento