venerdì, agosto 19, 2011

LEV N. TOLSTOJ "SONATA A KREUZER"

More about Sonata a Kreutzer


Angosciante, come tutto ciò che di Tolstoj ho letto fino a questo momento. Non è che non mi renda conto della grandezza dell'autore, ma il suo stile e suoi argomenti sono decisamente troppo pesanti per me.
La storia di questo "amore coniugale" che culmina in tragedia è la summa di tutte le possibili paure che permeano le coppie più o meno sposate dall'inizio dei tempi; le parole che usa l'autore e anche la colonna sonora - che non ci si può esimere dall'ascoltare almeno una volta (Beethoven Violin Sonata No.9 "Kreuzer") - portano tutte, in un crescendo ansiogeno, al terribile finale che conosciamo poi dall'inizio, non a caso il narratore nel racconto si presenta come l'omicida della moglie, quindi non ci sono molti dubbi su come andrà a finire.
Si comprendono un po' meglio le argomentazioni dell'autore se ne si conosce la biografia, non che questo poi porti a condividerle, sia chiaro, ma almeno si comprende come ci sia parecchio di autobiografico nella storia di questo uxoricida.
Posta un commento