sabato, luglio 09, 2011

CHUCK PALAHNIUK "RABBIA"
More about Rabbia


Quando penso che ormai Palahniuk si è inventato tutto mi trovo sempre tra le mani una sorpresa, tipo questa.
Rabbia è uscito parecchio tempo fa, ma per una serie di ragioni l'ho letto solo ora, e me ne pento.
Micidiale, catastrofico, visionario, distopico e quant'altro. Questo libro fa paura per quanto è bello, ma non è per tutti, astenersi anime candide e semplici, il vostro mondo non sarà più lo stesso dopo; come mi era successo anche dopo Survivor l'autore apre la porta alla mia paranoia.
Epidemie e viaggi nel tempo non hanno niente in comune fino a quando non si aggiunge un portale ed eccoci catapultati in un mondo alternativo in cui tre generazioni di donne partoriscono sempre lo stesso figlio.
La cosa particolare di questo libro poi, almeno per me, è che per le prime 100 pagine sembra un libro "normale", niente fantascienza solo un'agghiacciante famiglia americana di una landa rurale, e poi si aprono una serie di scenari seriamente agghiaccianti. Imperdibile!
Posta un commento