martedì, marzo 03, 2009

ITALIANI
Per caso mi è capitato di leggere tre autori italiani, due regali e un autoregalo.
Cominciamo con la "Favola delle due galline" di Fenoglio che è molto carina, comprensiva di disegni e parla di come due sorelle farebbero meglio a volersi bene e non vedo l'ora di leggerla al piccoletto che mi sta facendo impazzire dentro la pancia. In appendice c'è anche un'altra storia, che è rimasta incompiuta, ma la favola delle galline è molto più carina. Da regalare e raccontare.
Sempre sull'onda della fiaba, ma più per adulti abbiamo "Stranalandia" di Benni, anche questo accompagnato da disegni esplicativi e didascalie ironiche; per questo libro mi sa che dovrò aspettare che cresca un po' di più perchè lo capisca, nel frattempo io continuerò a rileggerne dei pezzi perchè veramente esileranti.
Ultimo e decisamente non "favoloso" è il Lucarelli di "Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste", un libro che è un pugno nello stomaco e ripercorre gli ultimi 30 anni di storia d'Italia, che fa sempre bene tenerli a mente, considerando che molti dei protagonisti politici di quegli anni hanno solo cambiato schieramento e si sono "rifatti una verginità" politicamente parlando, quindi la cosa più lontana dalla purezza che si possa immaginare.
Dall'anonima sarda alla P2, la storia della camorra, della ndrangheta, della mafia e di alcune connivenze ancora poco chiare e poco esplorate, non per caso. Sono le storie di Blu notte e misteri d'Italia, ma scripta manent e un ripassino ogni tanto potrebbe servire a non dimenticare, un po' come il calendario dei santi laici che si scarica gratuitamente ogni anno dal sito di Beppe Grillo.
Libri per tutti i gusti e recensione che durerà per un po', anche perchè io mi sono impelagata nella lettura di Anelli dell'Io di Hofstadter e ne avrò per parecchio, anche se sembra decisamente più comprensibile di GEB.
Posta un commento