lunedì, giugno 18, 2007

I Fantastici 4 e Silver Surfer

Pensavate mica che ci saremmo persi questa chicca vero? Eccoci qua a recensire un altro masterpiece tratto dall'immane collezione di supereroi Marvel, dico solo che siamo andati in cinque a vederlo e la somma totale dei nostri anni era 100.
Il primo film sui fantastici 4 mi ha fatto francamente un po' schifo, quindi se non era per i bambini, magari questo lo avrei saltato... e sarebbe stato un grandissimo errore.

Finalmente i Fantastici 4 in grande spolvero, mi è sembrato di tornare a leggerli come ai vecchi tempi, (ci mancava che pure questi si prendessero troppo sul serio come l'ultimo Uomo Ragno)... peccato solo per il poco tempo destinato al Dottor Destino, insomma anche questo è parecchio cattivo e alla fine uccide solo uno che ha rotto per tutto il tempo con buona pace e soddisfazione di tutti gli spettatori.
Parole di affetto vanno sicuramente al surfista d'argento, amato dal gonzorte e venerato da Satriani (che amo) il quale non solo gli ha dedicato il suo album più bello - Surfing with the alien - ma anche una delle canzoni d'amore più riuscite, Back to Shalla-Bal.
Ma non divaghiamo: in questo episodio i nostri eroi scoprono di non essere soli nell'universo e non solo, rischiano di accorgersene troppo tardi, facciamo la conoscenza con l'araldo di Galactus, o il divoratore di mondi, che su pellicola rende sicuramente meglio che su carta, dove sembra uno dei cattivi dei Power Ranger, veramente poco credibile. Carino il cameo di Stan Lee.
Se vi va di passare un po' di tempo a vedere scene spettacolari e alcune divertenti schermaglie verbali o se siete dei nostalgici dei fumetti della Corno, vi consiglio questo film, altrimenti peggio per voi, perchè dato il successo continueranno ad uscire pellicole sui supereroi, ovviamente con mia somma soddisfazione...
Posta un commento