giovedì, gennaio 25, 2007

Niente libri, ma opere di bene
Cari lettori del nostro blog, non so se ve ne siete accorti, ma qualcosa è cambiato.
La versione beta di blogger ha fatto scomparire il nostro contatore e la parte appena aggiunta (la marketta) con il link dei siti "amici" e tutto questo mi ha fatto avvelenare, soprattutto perchè non so come fare per sistemare le cose; se come dice LUI "La verità ci renderà liberi" a me l'ignoranza fa incazzare, specialmente quando è la mia.
Non capisco l'html, non lo pratico e non lo so usare. Sono anni che spero di riuscire a costruire un indice alfabetico per titolo dei libri recensiti e ovviamente tutto si arena sulla secca della mia incapacità.
Fatta la premessa avevo due chance: continuavo a masticare amaro e maledire la piattaforma fino alla fine dei suoi giorni, oppure trovare un modo per considerare tutta questa situazione una sciocchezza e andare avanti.
La seconda che ho detto, si è concretizzata nella scoperta di questo blog in inglese di un signore canadese di 93 anni che illustra le ragioni per cui l'idea di dover morire a breve termine un po' lo infastidisce (e ti credo)...
Vi metto il sito e ve lo consiglio, tutto assume un altro aspetto, dopo.
Buona lettura:
http://dontoearth.blogspot.com/2007/01/it-bothers-me-that-i-have-to-go.html
Posta un commento