martedì, dicembre 06, 2005

Buffy l'ammazzavampiri
Non ho idea se conosciate questo telefilm il cui target, immagino, sia l'adolescente femmina la cui età può variare dai 13 ai 17 anni.
Io sono un po' oltre il target, ma per questo telefilm ho perso proprio la testa. Per essere una che non guarda la televisione sono arrivata addirittura a videoregistrare le puntate che davano il pomeriggio.
La storia, in breve, è quella di una ragazza che viene scelta per difendere il mondo dai vampiri e altri mostri che vogliono prendere il controllo della terra, per farlo viene aiutata da alcuni suoi amici, tra cui uno sfigato, un vampiro redento, una sorella scema, una mostra psicolabile e due omosessuali, insomma tutto il meglio per essere politically correct.
Ma raccontato così non rende l'idea, quindi peggioriamo pure la situazione e diciamo che due dei suoi fidanzati, sui tre che ha collezionato durante le sette stagioni di durata del programma, erano anch'essi vampiri, come si dice....tanto va la gatta al largo.
Angel, il primo, ha avuto così tanto successo che dalla sua storia hanno tratto uno spin-off (altra serie nata dalla costola di Buffy) mentre l'ultimo - SPIKE - ha turbato i sonni di molte di noi. Immaginate un uomo (vampiro) che assomiglia a Billy Idol (con tanto di capelli all'acqua ossigenata) che riesce a fare innamorare di sè la nostra eroina, la quale, più volte ci ripensa, ma alla fine cede al richiamo della carne (o del sangue?).
Pensavo di essere l'unica donna adulta ad impazzire per una serie televisiva (ho smesso da tempo di vedere ER, non ho mai visto Desperate Housewives e sono molto lontani i tempi di Beverly Hills, se escludiamo Sex and the City che chiamare serie è troppo riduttivo - va piuttosto visto come un vademecum per vivere nel 2000), a spizzichi e bocconi pero' ho scoperto un'intero mondo di persone che segue i personaggi di Josh Whedon (sceneggiatore della serie e attualmente al cinema con Serenity, film di fantascienza senza troppe pretese, nel quale il suo stile nei combattimenti riappare fulgido) quasi tutti miei coetanei, ora sono un po' piu' tranquilla, mal comune....
Per esempio Yelena di Radio Rock fa iniziare ogni sua trasmissione con la sigla di Buffy.
In ultima istanza vorrei dedicare questo post a Lucia, la mia bambina di baby sitter con la quale, nonostante i 22 anni che ci separano, condivido questa passione, TI VOGLIO TANTO BENE PRINCIPESSA!!!!
Posta un commento