domenica, ottobre 30, 2005



Clarissa Pinnkola Estés "Donne che corrono coi lupi" Frassinelli € 17.00 e "Il giardiniere dell'anima" £18.000

Due libri pesantissimi secondo me e forse è colpa mia dato che non sono una donna selvaggia nè un giardiniere.

Il primo in particolare, libro che ha riscosso un grosso successo, può essere tranquillamente annoverato tra quelli di cui tutti parlano e che nessuno ha letto (presenti inclusi, non sono riuscita a superare la metà).

Il secondo l'ho finito solo perchè più corto e credo questo basti.

Il vero problema è che trovo mortalmente noiosa la letteratura che definita come New Age, quella cioè che sarebbe tesa a farci vivere meglio se solo arrivassimo all'illuminazione, qualunque sia la luce. Uargh.

Secondo me un libro ti porta in una nuova vita, una dimensione parallela e sicuramente in alcune situazioni viene usato per uscire dalla propria, altrimenti ti compri uno di quegli splendidi manualetti di sopravvivenza e il discorso cambia.

Trovo particolarmente noioso anche Coelho per lo stesso motivo e glissiamo pure su celestino e tutte le ca$$ate che si è portato dietro; se Veronica decide di morire, dico, sarà pure un suo diritto, specialmente se ci risparmia l'ennesimo libro del guerriero della luce...

Posta un commento